ELEZIONI IN FRANCIA: Una variazione del 5% tra quattro candidati invalida i sondaggi. LePen e Macron in testa seguiti subito da Mélenchon e Fillon

photo_2017-04-20_21-43-05
Sono elezioni veramente imprevedibili quelle che si terranno nella République Française domenica 23 aprile: i quattro candidati maggioritari sono tutti attorno alla soglia del 20-23%, con un distacco, previsto dai sondaggi, minore dell’errore degli stessi.
Il sistema elettorale presidenziale francese presenta due fasi di voto: quella della domenica prossima, e un ballottaggio il 7 maggio.
La prima votazione è una vera incognita nella storia elettorale francese: per la prima volta nella Quinta Repubblica, i due partiti storici, il Partie Socialiste Française e i Républicains non hanno la maggioranza dei consensi, addirittura il PSF viene stimato attorno all’8%, e pertanto non affatto decisivo nel voto, dovuto ad una fuga a sinistra verso Mélenchon e il socialdemocratico Partie de Gauche e verso il centrista En Marche! del liberale Emmanuel Macron. Unica certezza del primo voto è il Front National di Marine LePen, che probabilmente andrà al ballottaggio.
Nella fase finale, ossia quel ballottaggio che si vuol inserire anche in Italia, la situazione si delinea meglio: secondo i sondaggi, gli stessi per i quali alla Casa Bianca ora ci dovrebbe essere una donna, Macron vincerebbe contro gli altri quattro candidati, la LePen potrebbe avere meno consenso di Mélenchon, e Fillon si vede vincitore solamente contrapposto alla candidata del Front National.
Sono tinte nebbiose quelle che circondano l’antica Gallia, da un lato l’europeismo sempre più centralista di Macron e dei Républicains, che tuttavia condividono col Front National le politiche sull’immigrazione, quest’ultimo a sua volta non ha mai proferito parola sulle politiche da attuare nei confronti dell’Unione Europea negli ultimi tre mesi di campagna elettorale, mentre il Partie de Gauche ha presentato una poolitica anticapitalista e antieuropeista che lo mantiene, secondo i sondaggi dell’Eliseo, al terzo posto dopo LePen e Macron.

0 Replies to “ELEZIONI IN FRANCIA: Una variazione del 5% tra quattro candidati invalida i sondaggi. LePen e Macron in testa seguiti subito da Mélenchon e Fillon”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.